schemaChi fa ricerche genealogiche si trova spesso a dover cercare più di una traccia, così che l’incrocio dei dati possa dare conferme più definitive. Carteggi mancanti, dati imprecisi ed il logorio del tempo creano impervie risalite nel lungo cammino attraverso i secoli. Uno dei casi più eclatanti che abbia dovuto risolvere è quello del nodo costituito da una certa Alessandra. Partendo da ciò che invece potevo dare per certo, ovvero che il mio trisnonno Giovanni (nato nel 1819 vicino Tredozio) era figlio di Giovanni Battista Fabbri e di Francesca Pagliai, mi ritrovai a verificare i dati di quest’ultima per poter determinarne le origini.

Francesca Pagliai era nata il 14 settembre 1788 nei dintorni della Parrocchia di San Lorenzo in Bastia, oggi inesistente ed accorpata in antichità a quella di San Lorenzo a Bocconi. Ma prima di giungere a questo risultato ho cercato in lungo ed in largo le sue origini, perchè a quanto ne sapevo Francesca era figlia di Domenico Pagliai e di Alessandra Frassineti. Quando ho trovato il battesimo di Francesca, ho avuto la sensazione di mancare il bersaglio per poco: coincideva tutto, ma Alessandra aveva un altro cognome: Alessandra Rabiti, figlia di Pietro!

No, le coincidenze erano troppe: doveva essere lei! Intestardendomi nello scoprire la magagna delle discrepanze fra Rabiti e Frassineti, mi misi a cercare un battesimo di Alessandra Rabiti o Alessandra Frassineti nate almeno una ventina o trentina d’anni prima di Francesca.
La trovai: nata il 20 dicembre 1751, Alessandra Rabiti era la figlia di Pietro e di Rosa Baldoni! Bene, ma come spiegare quel cambio di cognome, quell’alternanza di Frassineti e Rabiti nei documenti ufficiali? Un mistero. Ma questo perchè mancava ancora una pagine di storia da scoprire, e non ci misi molto a venire a capo del dilemma.

Alessandra è una Rabiti nel sangue, ma cresce con i Frassineti per un semplice motivo: rimane orfana di padre. All’età di 8 anni, il padre di Alessandra muore, e di lì a poco Rosa Baldoni sposerà Lorenzo Frassineti, che quindi, non solo avrà due figli da Rosa, ma si accollerà la paternità degli altri figli che Rosa ha avuto dal marito defunto, inclusa Alessandra. La cosa più curiosa, è che Lorenzo Frassineti è antenato diretto della madre di una signora gentilissima che ho conosciuto e che mi ha aiutato tantissimo con le ricerche genealogiche! In sostanza, lei è cugina di quinto grado con mio padre! Stessa cosa vale per una ragazza che ho contattato su internet, la quale discende dal fratello di Francesca Pagliai, rendendola per me una cugina di quinto grado! Non è eccezionale tutto ciò?


6 commenti

annaecamilla · Luglio 21, 2015 alle 12:18 pm

Sì direi proprio di sì! sono belle e coinvolgenti le ricerche genealogiche non sai mai quello che potresti trovare! stupendo…

    alessiofabbri · Luglio 21, 2015 alle 7:15 pm

    Grazie. E spero di motivare chiunque a cercare le proprie radici 🙂

semeradicefoglia · Agosto 9, 2015 alle 8:18 pm

Bellissime queste ricerche…io non saprei da dove iniziare ma magari chissà…

    alessiofabbri · Agosto 10, 2015 alle 6:18 am

    Beh chiedere gli atti di nascita, morte e matrimonio agli Uffici Civili del cognome è gratis (al massimo il costo è quello delle fotocopie)… per il resto chiedimi pure 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *