Divagazioni urbane

L’altro giorno mi trovavo per caso a Bologna. Passeggiare per la città è un’esperienza che risveglia i sensi. Sembra un paradosso (specie per chi abita in città), perché spesso siamo abituati ad attribuire alle escursioni in montagna questo benefico influsso. In realtà io credo che ogni trasferta in luogo altro, in contesto insolito e comunque fuori dall’ordinario sia un “change […]

In nomen omen: i nomi più insoliti di qualche secolo fa

Studiando dati di registri del Seicento e Settecento (in questo caso la zona di riferimento è l’appennino tosco-romagnolo) mi è spesso capitato di imbattermi in nomi molto più che insoliti. In molti casi ho dovuto cercare riscontri nel web per verificare l’esistenza o meno di alcuni di essi, ed altre volte (pur essendoci una grafia chiara) sono portato a pensare che siano […]

Il documentario “Ciò che resta del silenzio”

In attesa della pubblicazione del romanzo breve “Ciò che resta del silenzio” (prevista per il 5 giugno) ho lavorato ad un documentario di circa 12 minuti che illustra un pò la parte di ricerca genealogico-storica che ho portato avanti sulle mie origini. In particolare ho focalizzato la mia attenzione alle generazioni dei miei trisnonni, dei miei bisnonni e dei miei […]

La tenace zia Gina

Oggi voglio parlarvi di una parente non troppo distante. Non ho avuto bisogno di troppi documenti per identificarne un profilo, poiché ho avuto l’onore di incontrarla: si tratta della sorella della mia nonna paterna Alves, Gina Maestri. Nata a mezzanotte, fra il 15 ed il 16 settembre 1919 dai ventenni Giovanni Maestri e Ines Erminia Buzzoni, non fu immediatamente riconosciuta dal […]

All’origine di tutto: là dove il mio cognome inizia (e finisce)

Dopo anni di ricerche genealogiche, fui in grado di raggiungere la radice (almeno per la cognizione del mio sapere) del mio cognome (o quasi). Per lo meno, era il mio obiettivo quello di stabilire la provenienza seicentesca dei miei Fabbri, e così è stato. Generazione dopo generazione, tornando indietro nel tempo, riuscii a rintracciare la nascita diell’ennesimo Domenico Fabbri. Il […]

Il mistero dell’antenata di nome Alessandra

Chi fa ricerche genealogiche si trova spesso a dover cercare più di una traccia, così che l’incrocio dei dati possa dare conferme più definitive. Carteggi mancanti, dati imprecisi ed il logorio del tempo creano impervie risalite nel lungo cammino attraverso i secoli. Uno dei casi più eclatanti che abbia dovuto risolvere è quello del nodo costituito da una certa Alessandra. […]

Dialogando col quadrisavolo, Giovanni Battista Fabbri

Continuo ad esplorare i sentieri della vita e della morte, nel percorso che, a ritroso, porto in questo blog. Chi mi legge avrà già intuito quale sia la consecuzione temporale di alcuni personaggi chiave della mia genealogia: mio nonno Lino, di cui ancora non ho parlato approfonditamente, è figlio di Domenico e Cherubina Peduli, la cui storia è qui condivisa […]

Dell’Italiano e dei prestiti linguistici

Qualche giorno fa su Rai Storia ho visto, seppure in maniera frammentaria, il documentario “Me ne frego! Il Fascismo e la lingua italiana“, curato dalla linguista Valeria Della Valle e dal regista Vanni Gandolfo. L’ho trovato un ottimo spunto per redarre un mio pensiero a riguardo. In realtà è parecchio tempo che avevo necessità di confrontarmi con me stesso sull’argomento: la lingua Italiana. […]

Schegge di vita: il frammentato Novecento dei Fabbri

Riprendo la storia del mio primo post a sfondo genealogico, quello dedicato alla mia bisnonna Cherubina. In questo modo tenterò di riassumere i quarant’anni che separano la morte di lei da quella del marito, il mio bisnonno Domenico Fabbri. Parliamo di un periodo personalmente travagliato, storicamente e socialmente convulso, e le due cose sono destinate ad intrecciarsi fino all’ultimo inesorabile […]