Continuum: il viaggio di un’emozione nel tempo

Cosa accade ad un’emozione? Dove va quell’energia che si sprigiona dal nostro essere? Mi sono posto questo interrogativo nella prima stesura di “Continuum“. L’idea era quella di scrivere cinque storie, apparentemente a sé stanti e senza alcunché in comune, ma legate da un sottile filo, da un rapporto di causa-effetto a volte invisibile o percettibile solo attraverso un’analisi dei fatti […]

E se il caffè di Ferrara fosse magico?

A volte basta un caffè per cambiare umore. Ci si sveglia un pò assonnati, o si è in preda ad un’improvvisa apatia post-pranzo, ma il guizzo d’energia e le idee tornano a scorrere dopo qualche sorso. Non cè dubbio: il thé terrà compagnia, ma il caffè è la bevanda preferita degli scrittori. Jean-Paul Sartre, Proust o Balzac (che definiva le idee messe […]

Gli elementi dell’essere: storie di attimi che segnano un’esistenza

La scrittura modernista insegna questo: momenti, attimi, prospettive. Un secondo può diventare un’eternità, e lo si descrive sotto un punto di vista indefinito, variabile, frammentato. Ho mantenuto questo approccio, nell’automatismo della creazione di un racconto, come è giusto che sia. Ne “Le distanze di ieri“, il primo dei cinque racconti, Mattea incarna il fantasma di un amore svanito nel nulla: […]

Insegnami a scrivere: Iris e l’arte della scrittura

Ci sono diversi fattori che mi hanno portato a realizzare il racconto breve “Insegnami a scrivere“, scaricabile ora alla pagina Opere e Letture. (Link rimosso, presto online nella raccolta di storie brevi “Gli elementi dell’essere”) Uno di questi è l’ispirazione di un fatto che so appartenere ai miei avi: gli altri miei bisnonni paterni (i genitori di mia nonna) si sono conosciuti […]

L’eremita Biagio e la fortezza delle paure

Torno a scrivere e a proporre un racconto breve nel mio blog. Questa volta tocca a “L’eremo di San Galdino“, scaricabile alla pagina Opere e Letture. (Link rimosso, presto online nella raccolta di storie brevi “Gli elementi dell’essere”) Avevo segnato due righe su di un vecchio foglietto. Un’idea, mai sviluppata. Ho quindi creduto fosse il caso di portare alla luce anche questi personaggi, […]

Su Mattea, e sulle distanze di ieri

Vorrei dedicare un post alla storia breve, brevissima che ho intitolato “Le distanze di ieri“, scaricabile direttamente dal link del titolo oppure andando alla pagina Opere e Letture. (Link rimosso, presto online nella raccolta di storie brevi “Gli elementi dell’essere”) Questa storia è nata per caso, e come a me accade spesso, è nata dal titolo. Parole che spuntano dal […]