Continuum: il viaggio di un’emozione nel tempo

Cosa accade ad un’emozione? Dove va quell’energia che si sprigiona dal nostro essere? Mi sono posto questo interrogativo nella prima stesura di “Continuum“. L’idea era quella di scrivere cinque storie, apparentemente a sé stanti e senza alcunché in comune, ma legate da un sottile filo, da un rapporto di causa-effetto a volte invisibile o percettibile solo attraverso un’analisi dei fatti […]

Gli elementi dell’essere: storie di attimi che segnano un’esistenza

La scrittura modernista insegna questo: momenti, attimi, prospettive. Un secondo può diventare un’eternità, e lo si descrive sotto un punto di vista indefinito, variabile, frammentato. Ho mantenuto questo approccio, nell’automatismo della creazione di un racconto, come è giusto che sia. Ne “Le distanze di ieri“, il primo dei cinque racconti, Mattea incarna il fantasma di un amore svanito nel nulla: […]