Il padre ignoto di Maria Fortunata Fabbri

La vedovanza del mio quinquesavolo durò de facto poco più di 4 anni e mezzo. Quello il periodo che intercorse fra la morte di sua moglie Maddalena Montuschi il 25 aprile 1803 ed il matrimonio con la figlia del cugino Francesco, tale Caterina Fabbri. Va anche detto che quel Domenico Fabbri resta l’unico caso in discendenza diretta da me ad […]

Mio nonno Lino Fabbri

Ricordo ancora quel pomeriggio, verso sera. Ero nella cucina di mia nonna, e mio padre mi aveva accompagnato lì per trascorrere un pò di tempo con lei. All’improvviso le chiesi: “Nonna, ma chi è il nonno?” – Avrò avuto sì e no 7 anni o giù di lì. Così scomparve nella sua stanza per qualche istante e ricomparì con una […]

Il mistero dell’antenata di nome Alessandra

Chi fa ricerche genealogiche si trova spesso a dover cercare più di una traccia, così che l’incrocio dei dati possa dare conferme più definitive. Carteggi mancanti, dati imprecisi ed il logorio del tempo creano impervie risalite nel lungo cammino attraverso i secoli. Uno dei casi più eclatanti che abbia dovuto risolvere è quello del nodo costituito da una certa Alessandra. […]

La triste storia del soldato Manetto

Finora mi sono soffermato sul ramo paterno della mia famiglia, sul cognome che porto. Ma c’è altrettanta curiosità ed attenzione da parte mia nei confronti del ramo materno, in cui individuo in Manetto Manetti un ottimo primo passo introduttivo. I motivi per i quali Manetto regala carisma dall’aldilà sono principalmente legati alle vicende che ne hanno segnato la scomparsa, incluso […]

Schegge di vita: il frammentato Novecento dei Fabbri

Riprendo la storia del mio primo post a sfondo genealogico, quello dedicato alla mia bisnonna Cherubina. In questo modo tenterò di riassumere i quarant’anni che separano la morte di lei da quella del marito, il mio bisnonno Domenico Fabbri. Parliamo di un periodo personalmente travagliato, storicamente e socialmente convulso, e le due cose sono destinate ad intrecciarsi fino all’ultimo inesorabile […]

L’esperimento del pregiudizio: reazioni e silenzi

  In questo esperimento sociale, svoltosi in Grecia per mezzo di ActionAid il 20 febbraio scorso, due attori si sono finti aggressore razzista ed extracomunitario: nelle diverse ripetizioni dello stesso esperimento in due stazioni dell’autobus del centro di Atene, 15 pendolari hanno reagito difendendo l’extracomunitario contro l’abuso razziale che gli veniva rivolto, 4 sono rimasti indifferenti, 2 si sono schierati con […]